castiglione d/s

Visualizza su Google Maps

Via Torquato Tasso, 14
46043 | Castiglione delle Stiviere
Tel. +39 0376 67 12 13
info@studioghidini.org

P.IVA / C.F. 01812640207

bologna

Visualizza su Google Maps

Via Augusto Murri, 45/L
40137 | Bologna
Tel. +39 051 25 17 44
bologna@studioghidini.org

P.IVA / C.F. 01812640207

L’IMPRONTA DIVENTA DIGITALE CON LO SCANNER INTRAORALE

L’IMPRONTA DIVENTA DIGITALE CON LO SCANNER INTRAORALE

Castiglione , Novità , Per i Piccoli , Salute , Tecnologia

La digitalizzazione dei processi sanitari sta aprendo la strada a contesti inimmaginabili fino a pochi anni fa. Parliamo di sistemi informatici che stanno trasformando la medicina tradizionale facendoci approdare nella cosiddetta Sanità 4.0.

A quale scopo? Per consentire a macchine intelligenti di fornire soluzioni sempre più personalizzate e percorsi di cura ottimali.

Da Settembre presso lo Studio Ghidini è possibile rilevare impronte digitali grazie allo SCANNER INTRAORALE TRIOS 3Shape. Questo apparecchio segna un importante traguardo tecnologico per la nostra struttura, da sempre impegnata ad offrire ai propri pazienti un servizio di alta professionalità ed efficienza.

Lo scanner intraorale: un cambiamento significativo

Che cosa è? E’ uno scanner in grado di rilevare in 3D il modello della bocca del paziente senza utilizzare il metodo tradizionale delle impronte che ricorre ai cucchiai ed alle paste.

Come funziona? E’ un computer dotato di un manipolo con copertura sterile, paragonabile ad un dispositivo per ecografie. Il manipolo viene inserito nella bocca e attraverso un piccolissimo obiettivo cattura una serie di immagini dei denti, immagini che vengono poi rielaborate in un’unica visione completa a 360° della bocca.

Ha dei rischi? Lo scanner intraorale non emette alcun tipo di radiazione, non richiede l’uso di sostanze chimiche, non è invasivo e non genera traumatismi alle mucose.

Quali sono i vantaggi? I vantaggi di questo dispositivo sono numerosi e migliorano sia l’esperienza del paziente che l’efficacia del servizio fornito dal dentista. Vediamoli insieme: 

Lo scanner intraorale ha un ingombro ridotto: per questo il suo utilizzo non provoca il senso di vomito, di cui soffrono molti pazienti durante la presa delle impronte tradizionali, dovuto al materiale impiegato che entra in contatto con le mucose.
Lo scanner non necessita dell’uso di materiali risultando quindi privo di sapore e odore.
La qualità delle prestazioni di un processo digitalizzato come quello dello scanner è notevolmente superiore a quella di un metodo manuale; ne consegue che le lavorazioni siano migliori ed abbiano un grado di precisione più alto.
I tempi di lavoro sono ridotti poichè il trasferimento di un file è molto più rapido del trasporto di un corriere, quindi il paziente attende meno tempo per avere il proprio apparecchio o protesi.
La simulazione digitale dei trattamenti ortodontici facilita la comprensione del paziente, fornendo una previsione chiara e precisa della cura proposta.